Blog sull'emozione del Vino

 


Podere Pradarolo: Il canto del Ciò 2017 (Termarina “rossa”)

 

 
Overview
 

Cantina: GAT Società Agricola Podere Pradarolo s.r.l.,
 
Nome: Il canto del Ciò
 
Annata: 2017
 
Uvaggio: 100 % Termarina "rossa" (vino passito ottenuto in ossidazione, botte scolma e interpretato con metodo solera per estrazione (2007al 2013) da uve di Termarina appassite al sole. Termarina vitigno autoctono antico. Vino passito ottenuto senza aggiunta di solforosa. Terreno franco – argilloso, sub alcalino con calcare attivo al 12%, con viti allevate a gujot, poste a 250 m.s.l.m. sovrainnestate su piede di cabernet sauvignon dal 2005, affinamento in botti di legno esaurite, 6 mesi in bottiglia, L’interruzione della fermentazione avviene spontaneamente per sopraggiunto limite di stress dei lieviti.) Appassimento su teli a terra x 10 giorni
 
Gradazione: 13,00°
 
Provenienza: Via Luigi Uberto Giordani 80, 43040 Varano de' Melegari (Parma). P.IVA 02707090342
 
Prezzo medio: circa 35-45 euro
 
Colore
6.5


 
Profumo
6.0


 
Gusto
7.1


 
Emozione
7.3


 
Bevibilità
7.5


 
Punteggio finale
6.9
6.9/10


Valutazione utenti
nessuna valutazione

 

Aspetti positivi


Colore: ambra scura, torbido con residuo; Profumo: ossidato, miele corbezzolo, timo, ribes bianco stramaturo, cacao; Gusto: testa ampia in apertura, con corpo di struttura, miele corbezzolo, coda lunghissima media, abbastanza diritta con toni aciduli, che finisce con toccchi dipompelmo rosa e tamarindo. EMOZIONE: PASSITO DAI TOCCHI PIACEVOLMENTE AGRUMATI


In breve...

Il podere Pradarolo si trova nel comune di Varano de’ Melegari in provincia di Parma e costeggia la strada provinciale 32. Il corpo principale ove sono situati i vigneti , la cantina e la villa è compreso tra i 250 ed i 500 mt s.l.m. e si trova sulla sponda sinistra del torrente Ceno, nel […]

0
Pubblicato 12 Giugno 2019 da

 
Full Article
 
 

Il podere Pradarolo si trova nel comune di Varano de’ Melegari in provincia di Parma e costeggia la strada provinciale 32.

Il corpo principale ove sono situati i vigneti , la cantina e la villa è compreso tra i 250 ed i 500 mt s.l.m. e si trova sulla sponda sinistra del torrente Ceno, nel punto in cui esso forma una sorta di anfiteatro naturale totalmente esposto verso sud. Una parte è calanchiva ed il resto viene coltivato a seminativo foraggero e vigneto.

I terreni di origine cretacica, sono formati da argille varicolari con intercalazioni di arenarie micacee, siltiti a patina violacea e calcari biancastri. Il microclima è particolarmente interessante, per la coltivazione della vite, a causa delle temperature fresche, la notevole escursione termica giorno – notte e la costante ventilazione dell’aria di origine marina.

Dei circa 60 Ha, 5 sono vitati di cui 3 impiantati nel 1989 e 2 nel 2005.

Il canto del Ciò, sarebbe il canto dell’Assiolo -Asio otus- (piccolo rapace notturno)  in dialetto locale… infatti il ciò…ciò…è simile al verso del piccolo strigide.

EMOZIONE: PASSITO DAI TOCCHI PIACEVOLMENTE AGRUMATI

Degustazione : Borderwine 2019  del 27-05-2019 – Cividale del Friuli (Ud)


Marzio Dal Toso

 


0 Comments



Commenta per primo!


Rispondi


(required)