Blog sull'emozione del Vino

 


Lungarotti: Sagrantino di Montefalco 2009 DOCG

 

 
Overview
 

Cantina: Lungarotti Società Agricola a.r.l
 
Nome: Montefalco Sagrantino DOCG
 
Annata: 2009
 
Uvaggio: 100% Sagrantino di Montefalco (ottenuto da selezione massale e raccolto a fine settembre. Allevamento a doppio cordone speronato, terreno sciolto con tessitura sabbiosa-argillosa, poco profondo e con sottosuolo calcareo; fermentazione in acciaio con macerazione sulle bucce per 28 giorni. Maturazione in barrique e botte da 20 Hl per 12 mesi. Leggera filtrazione e sosta di 2 anni in bottiglia prima di essere immesso sul mercato)
 
Gradazione: 14,5°
 
Provenienza: Viale Giorgio Lungarotti, 2, 06089 Torgiano PG Telefono: +39 075 988661 e mail: lungarotti@lungarotti.it sede di montefalco: montefalco@lungarotti.it Tel. +39 0742 37 88 68
 
Prezzo medio: dai 25,00 ai 30,00 euro
 
Colore
7.4


 
Profumo
7.0


 
Gusto
8.0


 
Emozione
7.9


 
Bevibilità
7.2


 
Punteggio finale
7.5
7.5/10


Valutazione utenti
nessuna valutazione

 

Aspetti positivi


Colore: rubino intenso con riflessi granato; Profumo: timo, sentore vaniglia, cannella, mirtillo maturo, prugna, pepe bianco; Gusto: testa media mentre il corpo risulta ampio, spalla acida centrale in progressione ma equilibrata, tannini morbidi vellutati , equilibriatura la sapidità, coda lunga morbida sinuosa, con note di spezie come noce moscata, pepe nero, chiodo di garofano e finale leggermente fruttato di mora di rovo matura; LO STATO EVOLUTIVO DEL VINO ERA AL SUO APICE! EMOZIONE: EQUILIBRATO ARISTOCRATICO AFASCINANTE


In breve...

Siamo nel lontano 1979 e grazie anche a Giorgio Lungarotti alla zona di Montefalco fu riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata (DOC). Memori di questo, quando altri produttori investivano in regioni lontane, i Lungarotti hanno deciso di non uscire dalla nostra terra, l’Umbria, che conoscevano profondamente da un punto di vista climatico, pedologico, ambientale e […]

0
Pubblicato 18 Maggio 2020 da

 
Full Article
 
 

Siamo nel lontano 1979 e grazie anche a Giorgio Lungarotti alla zona di Montefalco fu riconosciuta la Denominazione di Origine Controllata (DOC).

Memori di questo, quando altri produttori investivano in regioni lontane, i Lungarotti hanno deciso di non uscire dalla nostra terra, l’Umbria, che conoscevano profondamente da un punto di vista climatico, pedologico, ambientale e umano:  convinti che un vino debba essere espressione del territorio da cui proviene, e il loro territorio è l’Umbria!

Così nel 2000 hanno acquistato 20 ettari da cui è nata la produzione di Sagrantino, Montefalco Rosso, Sagrantino Passito e con le vinacce residue la Grappa Riserva di Sagrantino.

La cantina si trova a Turrita di Montefalco ed è completamente sotterranea, con il caricamento delle uve e la vinificazione impostati per gravità con controllo naturale della temperatura ambientale.

L’attenzione all’ambiente che anima le attività Lungarotti a Torgiano – dove si produce energia rinnovabile dagli scarti della vite – si traduce qui a Turrita con la scelta di una produzione biologica: i vini sono certificati biologici a partire dall’annata 2014, ad esito dei precedenti tre anni in regime di conversione.

EMOZIONE: EQUILIBRATO ARISTOCRATICO AFFASCINANTE

Degustazione privata il 16/05/2020


Marzio Dal Toso

 


0 Comments



Commenta per primo!


Rispondi


(required)