Blog sull'emozione del Vino

 


Adami: Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Dry “Vigneto Giardino – Rive di Colbertaldo” 2018 –

 

 
Overview
 

Cantina: Adami
 
Nome: Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Dry “Vigneto Giardino - Rive di Colbertaldo”
 
Annata: 2018
 
Uvaggio: 100 % glera (solo da rive di Colbertaldo) - Vigneti allevati a doppio capovolto e in minor parte a cappuccina posti in collina sui 250 -400m. slm con forti pendenze (riva) a Colbertaldo sistemata a girappoggio con esposizione a Sud, Sud-Est - su suolo adagiato su rocce calcaree, argilloso e magro, asciutto e poco profondo. Vinificazione mediante pressatura soffice con presse pneumatiche, decantazione statica del mosto, fermentazione a temperatura controllata (17-19°C)con lieviti selezionati. Affinamento e sosta sulla feccia nobile in acciaio per tre mesi.Metodo italiano in autoclavi di acciaio. Temperatura di rifermentazione: 15-17°C. Stabilizzazione tartarica a freddo (-4°C), microfiltrazione prima dell’ imbottigliamento per separare le cellule dei lieviti dal vino spumante. durata del ciclo:circa 40 gg. ; 19 g.l. residuo zuccherino ed Acidità totale 6 g/l- Adami eseguendo molte prese di spuma annualmente per ogni prodotto per donare freschezza ed eleganza, il prodotto può variare il grado zuccherino ed alcune altre caratteristiche.
 
Gradazione: 11,00°
 
Provenienza: Via Rovede, 27 - 31020 Colbertaldo di Vidor - Treviso (Italia) -+39 0423 982110- info@adamispumanti.it
 
Prezzo medio: circa dai 13,00 ai 16,00 Euro
 
Colore
7.4


 
Profumo
6.7


 
Gusto
7.2


 
Emozione
7.0


 
Bevibilità
7.5


 
Punteggio finale
7.2
7.2/10


Valutazione utenti
nessuna valutazione

 

Aspetti positivi


Colore: paglierino chiaro riflessi topazio medio; Profumo: lieve, fiori bianchi-acacia, mela renetta, elegante; Gusto: media apertura, con corpo leggermente più ampio, bolla sottile spumosa persistente elegante, fruttato di macedonia, fresco, spalla acida lieve ma presente, coda spessa e lunghissima, pompelmo rosa, cedro, nocciole e finale di frutta appena candita (mela -pera); EMOZIONE: TRADIZIONE ED ELEGANZA IN UN DRY

Aspetti negativi


Lievi profumi


In breve...

Le testimonianze storiche fanno risalire al medioevo la vocazione vitivinicola delle colline della Marca Trevigiana. Qui si producevano eccellenti vini bianchi che, come si scriveva nel 1606, erano esportati ed apprezzati “a Venezia, in Germania e fin nella lontana Polonia”. Fu una selezione naturale ad imporre il Glera in questa corte enoica dell’alta Marca e […]

0
Pubblicato 7 Luglio 2019 da

 
Full Article
 
 

Le testimonianze storiche fanno risalire al medioevo la vocazione vitivinicola delle colline della Marca Trevigiana. Qui si producevano eccellenti vini bianchi che, come si scriveva nel 1606, erano esportati ed apprezzati “a Venezia, in Germania e fin nella lontana Polonia”.

Fu una selezione naturale ad imporre il Glera in questa corte enoica dell’alta Marca e soprattutto nell’area di Valdobbiadene dove regna da allora sugli irti pendii delle colline plioceniche. L’ambiente è severo, siamo a ridosso delle prime vette dolomitiche, ma ben protetto e baciato dalla calda luce del mezzogiorno. È qui, in questo ambiente dalle ben solide radici di fatica contadina e dalle ricche tradizioni, che comincia la nostra storia.

Nel 1920, nonno Abele acquistò dal Conte Balbi Valier un vigneto naturalmente disposto ad anfiteatro. Bello e ricco di promesse. Una terra con cui ricominciare, insieme al figlio Adriano. Abele ebbe un’intuizione straordinaria: separare questo vigneto da tutti gli altri, perché diverse erano le sue caratteristiche. Fu così che presentò, nell’agosto del 1933 alla Prima Mostra Mercato dei Vini Tipici d’Italia a Siena, il Riva Giardino Asciutto, di fatto il primo vero e proprio Cru a Valdobbiadene.

Raccolto il testimone, Adriano Adami continua l’opera del padre, facendo conoscere il suo Prosecco di qualità al mercato locale. Negli anni ’80 il cerchio si chiude con la terza generazione: freschi enologi, Armando e Franco Adami perfezionano l’impresa, coniugando le tradizioni di famiglia con la specializzazione e la tecnica. Nasce un moderno impianto di vinificazione e spumantizzazione, il brand conquista nuovi mercati e solido prestigio. Adami produce oggi circa 750.000 bottiglie con uve provenienti da circa 50 ettari di vigneto, 12 dei quali a conduzione diretta, gli altri di piccoli viticoltori legati storicamente all’azienda, in condivisa tendenza alle uve di qualità.

Il Vigneto Giardino, acquistato nel 1920, è un anfiteatro viticolo naturalmente rivolto a mezzogiorno. Probabilmente il primo esempio di Prosecco da singolo vigneto di tutta la denominazione, fu presentato alla 1° Mostra dei Vini Tipici d’Italia, svoltasi a Siena dal 3 al 19 agosto 1933, come “Riva Giardino Asciutto” (per la comprensione delle Rive, leggi recensione Adami: Prosecco di Valdobbiadene Col Credas). Vigneto Giardino esprime al meglio il concetto che Adami ama definire “macedonia”: la complessa ma immediata e non ripetitiva sensazione al naso di una cassa di frutta fresca lavata.

EMOZIONE: TRADIZIONE ED ELEGANZA IN UN DRY

Degustazione: in cantina il 26-09-2019 con il Sales Manager Carlo Padoin


Marzio Dal Toso

 


0 Comments



Commenta per primo!


Rispondi


(required)